Diabetologia pediatrica

Accogliendo l’istanza diffusa dalle famiglie, preoccupate per il ritardo dell’applicazione della legge regionale n.1 /2009, “Nuove disposizioni in materia di prevenzione e cura del diabete mellito”, ho presentato un’interrogazione al Presidente Spacca per sollecitare l’adempimento dell’impegno verso i bambini diabetici assunto dal Consiglio regionale.

INTERROGAZIONE

Oggetto: "Istituzione Unità Operativa Complessa - Centro regionale di diabetologia pediatrica – articolo 5 l.r. n.1 del 23 febbraio 2009 ”

Il sottoscritto consigliere regionale Francesco Massi

Visto l’articolo 5 (assistenza specialistica per minori) della legge regionale 23 febbraio 2009, n.1 “Nuove disposizioni in materia di prevenzione e cura del diabete mellito”;

Considerato il comma 1, che regola: “L'assistenza specialistica per minori è erogata attraverso il Centro di riferimento regionale per la diabetologia pediatrica istituito presso l'Azienda ospedaliero-universitaria "Ospedali Riuniti Umberto I - G.M. Lancisi - G.Salesi" di Ancona, e costituisce Unità operativa complessa”.

Visto il comma 5, dell’articolo 5 della legge regionale in oggetto che recita: “Il Centro è costituito da un'équipe formata da medici esperti in diabetologia pediatrica, personale infermieristico, psicologi e dietisti. La dotazione del personale è determinata in modo da garantire l'espletamento delle attività di cui al comma 3, assicurando la continuità degli interventi sull'intero territorio regionale”.

Considerato che l’attuale disponibilità di personale è sottostimata in relazione alle richieste di cura e alle competenze dettate dal comma 3 dell’articolo 5 della l.r. n.1/09;

INTERROGA

Il Presidente della Giunta regionale per conoscere:

- Quali sono i tempi previsti per istituire l’Unità Operativa Complessa e per completare l’organico del Centro regionale di diabetologia pediatrica così come dettato dal comma 5, dell’articolo 5 della legge in oggetto.

- se reputa che i piccoli pazienti marchigiani, già così provati da una simile patologia possano essere anche ulteriormente “trascurati” dai governanti.

Francesco Massi
Consigliere regionale PDL