IL BILANCIO 2010 DEL COMUNE DI TOLENTINO

ASFISSIATO DA DEBITI E SPESE CORRENTI. ENTRATE ILLUSORIE, SPESE PER INVESTIMENTI RIDOTTE AL MINIMO. I REVISORI “BACCHETTANO” CLIMA DA RESA DEI CONTI TRA VOCE E PD, MA ANCHE TRA SINGOLI CONSIGLIERI. CON LE SUE INCAPACITA’ RUFFINI ED IL CENTRO SINISTRA STANNO BLOCCANDO LA CITTA’.

Almeno il Segretario del PD Prugni ha avuto l’onestà intellettuale di ammettere che siamo di fronte ad una “pagliacciata” riferendosi al fatto che “Voce alla città”, per la terza volta in quattro anni, non ha votato il Bilancio, ad eccezione del Presidente del Consiglio Principi che ormai, evidentemente, pensa ad una propria diversa collocazione utile per le prossime Elezioni Comunali.

Lo stesso discorso vale per l’Assessore Ruggeri.

I giochi, le tattiche e le ripicche personali dei personaggi di una maggioranza di Centro Sinistra allo sfascio sono avvilenti di fronte ad una città che ha voglia di riprendere la via dello sviluppo e della riqualificazione.

Le elezioni regionali hanno dato una “sferzata” al Centro Sinistr: il PDL al 34% il PD al 30% e Massi ha battuto Comi di 200 voti! Non è poco dopo 16 anni di dominio ininterrotto del Centro Sinistra sulla città con egemonia totale su incarichi e consulenze assegnate da Comune e ASSM.

Il risultato di quest’anno conferma quello del 2009 quando Pezzanesi superò di gran lunga gli Assessori Seri e Ricci alle Elezioni Provinciali!

In città c’è voglia di cambiamento, ma il Comune è fermo!

Rinunciando a strategie di sviluppo e di investimento con il coinvolgimento di privati rimangono al palo i problemi: Hotel Marche, Cinema Piceno, Palestra Scuole Superiori, Colmaggiore, Terme, Zona ex Piscina delle Grazie ed un Centro Storico degradato su cui ormai incombe il nuovo Centro Commerciale!

 

I consiglieri Comunali PDL

Pezzanesi - Massi – De Renzis – Fedeli – Pupo – Ruiti